Libero Quotidiano

Giorgio BernasconiNella scelta dei membri della giuria del ‘Tribunale del gusto’, Libero ha voluto attribuire un ruolo a tutti i personaggi principali del mondo della cucina e della gastronomia, dallo chef al sommelier fino ad arrivare al pasticcere e così via. Quest’oggi abbiamo deciso di presentarvi Giorgio Bernasconi, il nostro esperto di ristorazione, che oltre a prendere parte al Tribunale come giudice delle vostre ricette ha deciso di mettere a disposizione il rinomato ristorante milanese di cui è proprietario, Piazza Repubblica. Qui il vincitore del mese sarà invitato a gustare insieme ai membri della giuria la propria ricetta reinterpretata dagli chef. Bernasconi ha deciso di coltivare la sua passione per il cibo senza trascurare più di tanto la sua professione, ma questo non vuol assolutamente dire prenderla con leggerezza: “Il lavoro del ristoratore se è fatto con serietà è oltremodo impegnativo – racconta – non solo perché bisogna accontentare i gusti di tutti i clienti ma anche e soprattutto perché ci si assume una chiara responsabilità nel proporre gli alimenti che il cliente si ritroverà nel piatto. Chiunque entri in un ristorante compie un atto di fede e non è solo la normativa vigente a tutelarlo, sono il senso del dovere, l’integrità e l’attenzione quotidiana di tutta la brigata. Partendo dalla qualità della materia prima – che sicuramente è un’ottima base di partenza – bisogna poi gestire con attenzione tutto l’iter di conservazione e preparazione e servizio di cucina fino all’arrivo nel piatto, passando dall’ igiene e dalla pulizia. Se si facesse ogni volta un ragionamento di questo tipo verrebbero premiati ben pochi ristoranti”.

Vi ricordiamo che il contest di febbraio è ancora aperto, continuate a inviare all’indirizzo salute@liberoquotidiano.it le vostre ricette più gustose, le proposte culinarie più innovative, i vostri ‘segreti dello chef’ accompagnati da tutte le indicazioni per la loro preparazione e noi li sottoporremo al giudizio del nostro Tribunale. Giorgio Bernasconi, i presidenti Umberto Smaila e lo chef Sergio Mei e tutti gli altri membri della giuria aspettano di assaggiare i vostri piatti!